Recensione- Città di carta di John Green

“Il sempre e fatto di tanti adesso”

Buon pomeriggio lettori! Come va? A me molto bene grazie. Stamattina voglio recensirvi un libro che ho appena finito di leggere! Siete pronti? VIAAAAAA

imgres

Titolo: Città di carta
Autore: John Green
Pubblicato da : Rizzoli nel 2014
Collana: Rizzoli Narrativa
Genere: Young Adult
Lunghezza: 396 pagine

TRAMA
Quentin Jacobsen è sempre stato innamorato di Margo Roth Spiegelman, fin da quando, da bambini, hanno condiviso un’inquietante scoperta. Con il passare degli anni il loro legame speciale sembrava essersi spezzato, ma alla vigilia del diploma Margo appare all’improvviso alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un’avventura indimenticabile. Forse le cose possono cambiare, forse tra di loro tutto ricomincerà. E invece no. La mattina dopo Margo scompare misteriosamente. Tutti credono che si tratti di un altro dei suoi colpi di testa, di uno dei suoi viaggi on the road che l’hanno resa leggendaria a scuola. Ma questa volta è diverso. Questa fuga da Orlando, la sua città di carta, dopo che tutti i fili dentro di lei si sono spezzati, potrebbe essere l’ultima.

RECENSIONE
Città di carta e’ il secondo libro che leggo di quest’autore ovvero John Green. Il primo che lessi tantissimo tempo fa fu “Colpa delle stelle” un libro all’epoca non famoso come lo e’ ora,che hanno fatto anche il film. Colpa delle stelle mi piacque molto,e tutti gli altri libri di quest’autore non hanno potuto fare a meno di entrare nella mia lista “di libri da leggere” e finalmente oggi ho potuto terminare anche questo! Città di carta e’ un romanzo di formazione,i protagonisti di questo romanzo sono Quentin e Margo,due persone molto differenti tra loro. Quentin e’ un ragazzo che ha dei piani nella vita,quello di studiare,lavorare,crearsi una famiglia,all’incontrario Margo e’ una ragazza spensierata,sempre alla ricerca di nuove avventure,popolare,con molti amici e anche un ragazzo. Quentin e Margo seppure molto differenti tra loro,da piccoli sono stati amici, fino ad un avvenimento che poi li separò(Leggete il libro per sapere).Poi Margo appare all’improvviso alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un’avventura indimenticabile. Quentin innamorato da sempre di Margo,vede nel suo riavvicinamento delle speranze ma tutto cambia quando la mattina seguente Margo scompare.
Alla sua scomparsa nessuno ci da tanto peso,neanche i genitori,in quanto e’ una cosa solita di Margo ella e’ scomparsa molte volte lasciando sempre degli indizi hai genitori. Ma questa volta e’ diverso,perché Margo lascia degli indizi a Quentin,e lui si domanda : Come mai proprio a me,questa volta? …

Questo libro e’ molto scorrevole,piacevole,con un stile lineare tanto bello che noi stessi ci sentiamo protagonisti nella missione di ritrovate Margo. John Green ha la capacita’ di parlare di cose reali e toste in modo scherzoso. Egli in questo libro ci fa ridere molto anche se la tematica e’ un po tosta(scomparsa) mentre nel libro “Colpa delle stelle” ci ha fatto piangere(Almeno a me).John Green ci fa capire come anche noi,ogni giorno indossiamo maschere in base alle varie occasioni che ci offre la vita. Ci fa capire che le persone sono persone e non idee e che non bisogna pensare che una persona sia piu’ di una persona perché non ci si può aspettare che una determinata persona sia esattamente come vorremmo noi,cosa vogliamo che dicesse,cosa fare..ma ogni persona si comporta come vuole. In questo libro abbiamo anche la presenza di altri personaggi come i migliori amici di Quentin ovvero Ben e Radar. Ben mi ha fatto ridere tantissimissimo,mentre Radar e’ molto piu’ serio,ma comunque una persona che mi e’ entrata nel cuore!
Il libro e’ strutturato in tre parti: la prima che ci narra l’avvenutara di una notte di Margo e Quentin(Che combinano molti casini),la seconda parte ci narra come Quentin e gli amici cercano indizi per capire dove si potrebbe trovare Margo e la terza e ultima parte il viaggio di Quentin e gli amici verso Angloe,dove forse si potrebbe trovare Margo .

Che dire questo libro mi e’ piaciuto davvero molto. L’ho divorato,e sono davvero felice di averlo letto anche perché a Settembre uscirà il film che vedrò con molto piacere!

Spero che la recensione vi sia piaciuta e che vi ha incuriosito almeno un po’ 🙂

Felice giornata

-Maria

Annunci

8 pensieri su “Recensione- Città di carta di John Green

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...