Recensione- Amabili resti di Alice Sebold

Buon pomeriggio lettori,
Come va?
A me abbastanza bene.. oggi sono qui con una nuova recensione, spero vi faccia piacere e di non annoiarvi se mai leggerete tutto 😀

image

Titolo: Amabili resti
Autore: Alice Sebold
Editore: E/O
Prezzo: € 9,90
Pagine: 345

TRAMA Susie è stata assassinata da un serial killer che abita a due passi da casa. È stata adescata da quest’uomo dall’aria perbene, che la stupra, poi fa a pezzi il cadavere e nasconde i resti in cantina. Il racconto è affidato alla voce di Susie, che dopo la morte narra dal suo cielo la vicenda con inedito effetto straniante. Il libro procede avvincente come un giallo: vogliamo sapere chi l’ha uccisa, cosa fa l’assassino, come avanzano le indagini, come reagisce la famiglia. Ed è Susie che ci racconta tutto questo, aumentando così la nostra partecipazione emotiva. Lei “fa il tifo” per suo padre quando, opponendosi alla svolta che hanno prese le indagini della polizia, capisce chi è il vero assassino e, pur non avendo le prove, cerca d’incastrarlo. Un romanzo che commuove senza mai indulgere a sentimentalismi. Le vite dei genitori, dei fratelli e degli amici di Susie, spezzate dalla sua tragica scomparsa, vengono raccontate con lo spirito allegro e senza compromessi dell’adolescenza. E Susie aiuterà tutti, i lettori per primi, a riconciliarsi con il dolore del mondo.

RECENSIONE
Susie,una ragazza di 14 anni,uccisa da un serial killer che abita a due passi da casa sua. Vittima di una crudele violenza,che ha portato a termine la lunga vita che aveva davanti. Susie non e’ stata solamente uccisa ma e’ stata anche abusata ,e tagliata a pezzi,senza dare nemmeno la possibilità ai genitori di seppellirla come dovrebbe essere. Un corpo che non sarà mai ritrovato se non il gomito grazie ad un cane..
Susie si ritrova in Cielo,un posto dove può vedere la sua famiglia sulla Terra e desiderare il meglio per loro, senza però riuscir ad avverrare ciò che lei vuole,ovvero ritornare sulla Terra per crescere come avrebbe dovuto fare,per diventare Donna,innamorarsi e formarsi una famiglia,ma ciò non sarà possibile.
La perdita di Susie causerà alla famiglia molti problemi,vedremo come ogni persona reagisce in modo diverso di fronte al dolore,la madre si allontana dal marito e cerca riparo in altri uomini,come se stare con altre persone riuscirebbe ad allontanare il pensiero della figlia morta,oppure il trasferimento,abbandona il marito e i suoi due figli per andare lontano… ma si sa,possiamo andare dove vogliamo i dolori e i pensieri negativi ci seguano dappertutto.. il padre sin da subito capisce che il vicino di casa e’ un tipo strano,inizia a sentire dentro di se che e’ lui il colpevole,ma senza prove tutto e’ inutile.. Ama Susie con tutto se stesso,trascorre la vita cercando il colpevole e stando al fianco degli altri due figli seppur pensando sempre a Susie,la figlia che ama con tutta l’anima!
Poi c’e Lindsey la sorella minore di Susie,una ragazza forte,nonostante il grande dolore della sorella morta, tanto simile a se’, riesce ad essere forte, la più forte della famiglia possiamo dire. Lindsey si ritrova a crescere in frette e a vivere quell’amore che Susie ha potuto solamente sognare e fantasticare. Sono tantissimi i personaggi che ci vengono presentati.. Ray,il ragazzo di Susie,che non smetterà mai di pensarla. Ruth,una ragazza strana che sembra vedere i morti,e che alla fine del libro instaura un rapporto SPECIALE E PARTICOLARE con Susie.
Ma la persona più divertente che ha saputo dare quel pizzico di divertimento in questo libro che tratta un tema abbastanza pesante e’ Nonna Lynn. Una signora meravigliosa,forte e divertente. Sarà lei un valido aiuto per Jack(papà di Susie) quando la figlia Abigail(mamma di Susie) se ne andrà.

Il libro viene raccontato dal punto di vista di Susie,mi e’ piaciuto abbastanza anche se alcune cose non mi sono piaciute a pieno,pensavo che si parlasse di più sul padre alla ricerca dell’assassino e che terminasse in modo diverso,si ok il finale e’ STUPENDO,mi ha emozionata ma comunque l’assassino non e’ stato punito,e dopo che molte persone hanno perso la vita a causa sua e non e’ stato nemmeno arrestato mi ha fatto un po’..mmh arrabbiare.
Ad essere sincera non ho apprezzato nemmeno il comportamento della mamma di Susie ma come ho detto sopra ogni persona si comporta in modo diverso davanti al dolore quindi va bene cosi. Non ho odiato al 100% l’assassino,mi ha fatto schifo e mi ha fatto venire i brividi per ciò che ha fatto ma comunque ho provato molta pena per come e’ stato cresciuto e in un certo senso “abituato” .
Un libro che consiglio sicuramente di leggere.. staziante ma anche dolce.. un libro sulla morte,sul dolore,sugli affetti come l’amore ,la famiglia.. sull’importanza di non abbandonarsi al dolore ma di tornare a vivere,perché la vita va avanti,sempre.
Un libro non leggero, ma un libro che ti fa pensare tantissimo,perché ormai al mondo d’oggi sono cose che capitano spesso, un libro che va letto con la giusta attenzione!
Io ve lo consiglio!

🙂 Felice giornata a tutti!

-Maria

Annunci

10 pensieri su “Recensione- Amabili resti di Alice Sebold

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...