RECENSIONE-Il dio della colpa di

Buon giorno lettori e buon sabato!!!!
Stamattina sono qui con una nuova recensione. Stavolta con mio grande dispiacere non vi consiglio questo libro!

image

TRAMA
Mickey Haller è un uomo complicato, con una vita complicata. Deve fare i conti con un passato di eccessi, con una figlia che non vuole più saperne di lui e, più prosaicamente, con le necessità quotidiane, tra cui quella di guadagnare quel tanto che basta a mandare avanti il suo studio. È per questo che, quando riceve un messaggio sul cellulare mentre è in un’aula di tribunale, impegnato a difendere il suo cliente dall’accusa di aggressione, la sua attenzione viene immediatamente catturata. A mandarglielo è Lorna, la sua segretaria, e il testo è questo: “Chiamami subito. Si tratta di un 187”. Il numero, che in California corrisponde al codice dell’omicidio, cattura immediatamente la sua attenzione. Occuparsi della difesa in un caso di omicidio significa guadagnare un bel mucchio di soldi e l’eventualità non lo lascia certo indifferente. Quando poi scopre che la vittima, una prostituta che pensava di aver rimesso sulla retta via, era già stata sua cliente, non ha più dubbi sull’opportunità di accettare l’incarico. A muoverlo però non è solo il bisogno di guadagnare, ma i fantasmi di un passato che gli si rivela diverso da come l’aveva vissuto e una sete di giustizia che nasconde un forte desiderio di redenzione personale.

RECENSIONE
Mickey Haller è un uomo che nella sua carriera da avvocato non ha mai difeso persone innocenti e per la prima volta si ritroverà a farlo. Ha sempre difeso persone colpevoli,(motivo per cui ha un rapporto non molto amorevole con la figlia)per guadagnare grandi somme di denaro. Quando va a fondo dell’Indagine scopre che la vittima,una prostituta,è una persona che conosce,una sua cliente che in un tempo addietro aveva provato a metterla sulla retta via…ma purtroppo senza riuscirci. Nonostante le mille difficoltà che incontra e le mille cose da scoprire sull’accaduto secondo voi,riuscirà a far uscire dal carcere l’accusato innocente?

Ammetto che questo libro non mi è piaciuto molto,l’ho trovato molto “noioso” in quanto privo di suspense.. forse perché fin dall’inizio sappiamo già che il colpevole è innocente . Ho trovato inutile parecchi capitoli che a mio parere potevano anche essere omessi e non aggiunti solo per allungare il brodo. L’argomento riguardante la figlia anche se nella trama viene messo in realtà nel libro ne parla pochissimo.. Mi ha rimasta un po’ così,ma devo ammettere che è scritto abbastanza bene,motivo per cui l’ho letto comunque anche se fin dalle prime 100 pagine non mi ha preso.
Che dire,fatemi sapere le vostre impressioni se avete letto il libro o se avete intenzione di farlo. Io intanto non ve lo consiglio al 100%. Non vi assicuro nulla.

A presto
Maria

Scritto con WordPress per Android

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...