Recensione- Fratelli di sangue di Ernst Haffner

Buon giorno lettori,
come state? Io abbastanza bene. Fra pochissimi giorni è il mio diciottesimo compleanno*-*
Oggi sono qui con una nuova recensione. Andiamo a vedere di quale libro si tratta?

image

Fratelli di Sangue è la storia vera e necessaria di amicizia e separazione, ma soprattutto un profetico documento storico in grado di testimoniare l’atmosfera di apocalittica decadenza che dominava la Germania alla vigilia dell’ascesa del nazionalsocialismo.
Uscito per la prima volta nel 1932, il libro venne bruciato nei numerosi roghi nazisti.
Ad oggi ripubblicato grazie alla casa editrice Fazi Editore e disponibile in tutte le librerie dal prossimo 03 Marzo 2016.

Titolo:Fratelli di sangue
Autore: Ernst Haffner
Prezzo: 17.50€ |
Pagine: 279

TRAMA
Berlino, primi anni Trenta.
La città pullula di adolescenti senzatetto. Alcuni sono orfani, altri sono stati abbandonati dalle proprie famiglie, altri ancora sono fuggiti dagli orfanotrofi e dai riformatori per trovare un senso di appartenenza in una delle molte gang di strada.
Quella dei Fratelli di Sangue è una di queste: formata da otto minorenni che si aggirano tra i vicoli dei dintorni di Alexanderplatz, vivendo di piccoli furti e prostituzione e costantemente in fuga dalle forze dell’ordine.
Uniti da una catena invisibile fatta di regola non scritte, cercano il proprio posto nel mondo e sono avidi di libertà.
Insieme a loro ci addentriamo nelle viscere dell’underworld di una Berlino gelida, disperata, affamata: bettole maleodoranti dove la musica imperversa fin dal mattino, teatri abbandonati trasformati in ospizi di fortuna, spettrali luna park dove prostitute bambine si offrono per un paio di giri di giostra.
Un universo popolato da vagabondi e vecchi mendicanti, da artisti di strada e suonatori invalidi, da gigolò, borsaioli e spazzaneve, raccontato con il realismo più crudo, senza lasciare spazio a pietismi..

AUTORE
Ben poco si sa di Ernst Haffner, le cui sorti si perdono con l’avvento del nazionalsocialismo.
E’ stato giornalista e assistente sociale a Berlino tra il 1925 e il 1933. Poi è scomparso, presumibilmente nel corso della seconda guerra mondiale, in circostanze misteriose.
Fratelli di Sangue è il suo primo ed unico romanzo.

RECENSIONE
Questa è la storia di un gruppo di adolescenti detti appunto Fratelli di sangue. Sono tutti molto simili tra loro,ma anche differenti. Alcuni sono orfani altri sono fuggiti dai riformatori ,altri ancora sono stati abbandonati dalle proprie famiglie ma tutti vogliono trovare un senso di appartenenza nel mondo ,e sopratutto voglio essere LIBERI. Sono 8 ragazzi,che si aggirano tra i vicoli dei dintorni di Alexanderplatz. Vivono rubando e sono sempre in guardia,perché hanno paura delle forze dell’ordine in quanto non hanno dei documenti e sono scappati dai riformatori.. Vivono così, alla giornata,senza un posto sicuro,senza un pasto sicuro. Un giorno mangiano,l’altro non si sa. In questo libro viene raccontata l’avventura dei vari ragazzi,di come fuggono e di come si incontrano l’un con l’altro. Avventure che spesso fanno rabbrividire. Viene raccontata una realtà raccapricciante,ragazzi furbi,forti ma allo stesso tempo fragili nella propria ingenuità ed immaturità. Viene raccontata un’amicizia,che va oltre ogni cosa,lontananza e dolori. Ragazzi che nonostante si trovano in gruppo riescono a decidere con la propria testa e a trovare la propria strada senza essere influenzati da pensieri altrui.  Questo libro mi ha insegnato molto,che le persone oneste vanno avanti,che qualsiasi tipo di illegalità prima o poi viene scoperta e fatta pagare. Un libro davvero molto bello,che tratta vari temi.
Lo stile è molto lineare,con termini non del tutto colloquiale ma comprensivo.
Ringrazio la Fazi Editore per avermi dato la possibilità di leggerlo. Grazie grazie grazie.

Consigliatissimo.
Spero che la recensione vi sia piaciuta.
A presto
Maria

Scritto con WordPress per Android

Annunci

2 pensieri su “Recensione- Fratelli di sangue di Ernst Haffner

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...