RECENSIONE- La sindrome di George Gray  per lui e per lei di Paola Zugna Elena Zupin

Buongiorno lettori e buon lunedì. Oggi Camilla è qui con una bella recensione 😍



TRAMA 

Davvero divertente l’approccio di due penne femminili di fronte a un tema che spesso si traduce in ben altro che risate o riflessioni ironiche. Eppure, dietro un testo sapientemente architettato nei contenuti e nelle forme, si cela uno studio quasi da manuale, da “presa diretta” di ciò che spesso accade nel rapporto di coppia, in particolar modo quando il “lui” si crede unico, inarrivabile e immeritato dalla donna che gli sta accanto. Ecco che viene fuori la “Sindrome”, per dirla con un termine abusato al giorno d’oggi, quella da cui nessun uomo riesce a liberarsi perché troppo nobile, troppo delicato, troppo intelligente, troppo… troppo! Apparentemente sembrerebbe un attacco diretto al mondo maschile, in verità la donna si pone quale salvatrice: al carissimo “Mister Gray”, emblema della categoria, viene dunque offerta una soluzione, che si rivela proprio La “Sindrome di George Gray” per lui e per lei.
RECENSIONE

La sindrome di George Gray è un romanzo breve nel quale le 2 autrici ci parlano di una misteriosa “malattia” che affligge l’uomo moderno.

L’uomo che è colpito da questa sindrome ha all’incirca una trentina d’anni, ma dentro si sente ancora un ragazzino e possiede all’apparenza tutte le caratteristiche di cavaliere dall’armatura scintillante senza macchia e senza paura, ma in realtà non è tutto oro quello che luccica. Il suo punto debole è l’amore, quello vero. Quindi piuttosto che cercare la sua anima gemella, colei che possa tenergli testa e che possa scoprire le sue debolezze preferisce, o circondarsi di donne facili da ammaliare e che si sottomettono completamente a lui, cercando di esaudire nel miglior modo possibile i desideri del loro principe;oppure preferisce divertirsi senza impegno perché tanto ha già a casa colei che l’amerà incondizionatamente e soprattutto che è difficile da rimpiazzare, cioè la famigerata MAMMA.

Arriverà però un momento in cui l’uomo colpito da tale sindrome capirà che finalmente è arrivato il momento di crescere e di non nascondersi più dietro le sue insicurezze. Ma riuscirà a trovare veramente la forza per uscirne? Ma soprattutto sarà pronto ad accogliere l’amore?

Ecco questo e molto altro verrà analizzato dalle 2 autrici, in maniera molto carina e simpatica, ma mai critica. È stata una lettura piacevole che ho terminato in un paio d’ore, aiutata dallo stile della scrittura frizzante e a tratti esilarante. Mi è sembrato quasi di assistere ad una chiacchierata tra due amiche o di essere andata a vedere a teatro un monologo comico. Lo consiglio a chi magari dopo una giornata stressante vuole distrarsi un po’ , e perché no farsi anche quattro risate.

Buona lettura!!!

A presto

Carlotta  

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...